INFINITO: in corso

Previous slide
Next slide

BAR DEL TIRO ALLA FORMA – L’intervento di riqualificazione prevede la realizzazione di un nuovo rivestimento in listelli ondulati di pino, con un movimento e scansione che richiama la fluidità dell’acqua del fiume. Gli elementi in legno sono alternati da tagli a tutta altezza in vetro riflettente, in corrispondenza delle aperture. Lastre in corten trovano spazio in prossimità delle finestre dei locali di servizio. Viene mantenuta la struttura di fondazione in pali di legno, la quale conferisce leggerezza all’intero edificio. Nella terrazza esterna due vele fungono da ombreggianti per le sedute outdoor. La riqualificazione del bar, insieme alla nuova area giochi ed alla nuova area Mountain Bike contribuisce a rendere maggiormente attrattiva questa particolare area del Parco Fluviale.

MANEGGIO – La riqualificazione dei locali del maneggio è mirata a riprendere e valorizzare l’attività ricettiva e di ristorazione, sia degli spazi interni sia di quelli esterni che consentirà anche la fruizione dei campi gara adiacenti. Il progetto prevede la costruzione di un nuovo rivestimento esterno per l’edificio, costituita da pannelli in legno con spessore variabile e pannelli in vetro a tutta altezza in prossimità delle aperture. Il rivestimento prosegue sul prospetto principale creando un invito all’ingresso che cambia completamente aspetto, trovando nuova luce in quella che è una facciata continua vetrata. La nuova facciata pone in continuità visiva lo spazio interno del ristorante con la terrazza panoramica che affaccia direttamente sui campi gara del maneggio. Per la terrazza è prevista la copertura con un pergolato in lame di legno sorretto da una struttura in corten. La forma della copertura rievoca la sagoma di una foglia. La morfologia, le linee, i materiali e il rapporto con la luce vogliono rievocare la natura, nel rispetto del contesto in cui si inserisce questo intervento di riqualificazione generale.

CAMPO GARA – Nell’ottica di riattivare l’intero maneggio per ospitare gare nazionali ed internazionali, si intende dotare l’attività di tutti gli spazi necessari a questo fine. Infatti sono previsti nuovi box per ospitare i cavalli in gara e previsto un secondo accesso per tutti i mezzi di trasporto. Il progetto prevede anche la costruzione di due nuovi campi, uno di lavoro in sabbia normale, ed uno da gara in sabbia silicea più grande. I due campi sorgeranno sulla vecchia area di sedime dove per anni si sono ospitate competizioni ippiche. Infine per rendere maggiormente attrattivo il nuovo maneggio, si intende posizionare una gradonata in legno adagiata sul naturale declivio adiacente a via della Scogliera.